Chi siamo

ENAIP (Ente Acli Istruzione Professionale) Trentino ha personalità giuridica privata ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica, 10 febbraio 2000, n°361. E' promosso dalle Acli trentine ed opera, in armonia con i principi della Costituzione, sulla base di quanto disposto dalle Leggi nazionali e dalle Leggi e regolamenti della Provincia Autonoma di Trento in materia di istruzione e formazione professionale, realizzando le proprie attività istituzionali, pedagogiche e didattiche attraverso una articolata presenza sul territorio provinciale.

L’ENAIP Trentino è Istituto Formativo Paritario ai sensi della L.P. 5, 7 agosto 2006 e successive regolamentazioni, a seguito della D.D. n° 71-- dd 19 maggio 2011 e D.D. n°III - dd 28 Luglio 2011.
L’ENAIP Trentino è Ente Accreditato presso la Provincia Autonoma di Trento per la realizzazione di attività a cofinanziamento comunitario (FSE).
L’ENAIP Trentino ha adottato un Sistema di gestione per la Qualità ed è Ente certificato ai sensi della Norma ISO 9001:2008.

La presenza territoriale di ENAIP Trentino è strutturata su una Sede Provinciale cui fanno capo, sia sotto l’aspetto amministrativo che organizzativo, nove “Centri di Formazione Professionale ENAIP”- CFP Enaip: Arco, Borgo Valsugana, Cles, Ossana, Primiero, Riva del Garda, Tesero, Tione e Villazzano.

ENAIP Trentino persegue i seguenti scopi:

  1. la formazione volta all'assolvimento dell'obbligo di istruzione e del diritto-dovere all'istruzione ed alla formazione;
  2. la formazione e aggiornamento professionale e la valorizzazione delle forze di lavoro (giovani e adulti) per tutti i settori delle attività produttive e dei servizi nonché la formazione, l’aggiornamento e la riqualificazione professionale per il conseguimento di patenti di mestieri, di certificati di abilitazione professionale e di Alta Formazione Professionale;
  3. la promozione morale, culturale e civile dei lavoratori e dei cittadini nel quadro di un sistema di educazione permanente;
  4. l’orientamento e la realizzazione di iniziative ed interventi a sviluppo e sostegno delle politiche attive del lavoro;
  5. l’educazione alla convivenza ed all’interculturalità intesa come accettazione e valorizzazione di ogni diversità in un’ottica di integrazione ed inclusione sociale, formativa e professionale.

realizzato da net wise