Tecnico superiore per l'edilizia sostenibile

Il percorso integrato di Alta formazione Professionale di Tecnico supe­riore per l’Edilizia Sostenibile corrispondente al V livello del Quadro Europeo delle Qualificazioni, si conclude con il diploma di Tecnico su­periore per l’Edilizia, rilasciato dalla Provincia Autonoma di Trento, che ai sensi dell’art. 8 del Decreto intermi­nisteriale del 07.09.2011, ha la stessa validità nazionale e gli stessi effetti dei titoli rilasciati al termine dei percorsi di Istruzione Tecnica Superiore nazionali (ITS).

 

La figura professionale in uscita è stata messa a punto con le imprese e con le agenzie del settore al fine di garantire un’offerta formativa al passo con le mutevoli esigenze di un mercato che negli ultimi anni ha subito un radicale cambiamento che lo ha portato ha rivolgersi sempre più verso i temi della sostenibilità.

 

Obiettivo del percorso è quello di formare figure professionali dotate di elevata preparazione tecnico gestionale, fortemente specializzate che agiscono con elevato livello di autonomia e responsabilità nell’ambito degli interventi edilizi di costruzione, ristrutturazione e manutenzione.

In particolare il tecnico Superiore per l’Edilizia riconosce e applica tecnologie, utilizza impiantistiche e materiali innovativi del ‘Made in Italy’ per garantire e migliorare la qualità, la sicurezza e la conservazione del patrimonio edilizio; è una figura tecnico/gestionale che segue le indagini del contesto sismico, orografico e ambientale del sito o del manufatto, documenta le condizioni delle strutture, la qualità degli impianti, le finiture. Agisce nelle varie fasi dell’intervento edilizio: dall’aspetto architettonico alla redazione del progetto, dall’espletamento delle procedure di concessione edilizia e di stesura dei capitolati tecnici d’appalto alla gestione dell’intero ciclo di vita del cantiere, anche per quanto attiene la rendicontazione tecnica, amministrativa, contabile; nello specifico, la figura: ha responsabilità di coordinamento delle attività di cantiere, ruolo che svolge a diretto riporto di tecnici responsabili della progettazione e della direzione lavori; presidia l’integrazione delle diverse tecnologie, nello specifico quelle dell’edilizia sostenibile, e le attività di cantiere, in modo da ottimizzare il processo costruttivo in accordo con i vari profili di attenzione (efficienza, qualità, sicurezza, riduzione dell’impatto ambientale).

Articolazione del percorso

Il percorso formativo di durata biennale si articola in:

  • attività d’aula e laboratorio, durante le quali vengono affrontate tematiche di ambito culturale, scientifico, tecnico e tecnologico. Il percorso si avvale della collaborazione di professionisti, docenti universitari ed esperti specializzati nelle singole discipline, che accanto alla formazione teorica di base, guidano l’apprendimento degli studenti anche attraverso lo studio e l’analisi di casi reali.
  • esperienze di tirocinio (praticantato) presso azien­de altamente strutturate che si occupano di progettazione, interventi edilizi nell’ambito della costruzione, ristrutturazione e manutenzione.

Contatti e Adesioni

 

AnteprimaAllegatoDimensione
Brouchure.pdf7.3 MB
Fotogallery: 
Tecnico superiore per l'edilizia sostenibile
Tecnico superiore per l'edilizia sostenibile
Tecnico superiore per l'edilizia sostenibile
Tecnico superiore per l'edilizia sostenibile
23 maggio

Le prove di selezione partono dall’analisi del curriculum del candidato, delle sue esperienze lavorative e dei precedenti percorsi educativi. A seguire le prove scritte dedicate all’area tecnica con al suo interno un test proiettivo e la verifica di elementi di Logica, Comprensione verbale e Matematica. L’area Inglese verrà valutata con un test scritto somministrato assieme all’area Tecnica. A conclusione della selezione il colloquio motivazionale valuterà autocontrollo, la capacità di problem solving, di gestione delle risorse, l’autonomia gestionale e la capacità di lavoro in gruppo.

23 maggio

Il numero di posti disponibili complessivamente per i due percorsi è di 28. La commissione quantifica in 40 il punteggio minimo di idoneità al percorso.

È ammessa la compensazione fra gli iscritti ai due corsi in caso di mancato raggiungimento di 14 idonei per ogni percorso.

23 maggio

Le prove si svilupperanno nell'arco di due giorni, dal 19 ottobre 2022 e avranno luogo nelle aule dei corsi AFP Villazzano all'interno dell'edificio dell'ENAIP di Villazzano in via Asiago 14 - 38123 Villazzano, Trento.

Nella prima giornata sono previste, dopo i dovuti controlli degli ingressi, le prove scritte ed un test proiettivo. Nella seconda giornata sono previsti i colloqui motivazionali.

Giornate e orari delle prove dipenderanno dal numero degli iscritti e saranno disponibili su questo sito, negli aggiornamenti.

19 maggio

Le adesioni alle valutazioni in ingresso per la nuova edizione del percorso di Tecnico Superiore per l’Edilizia Sostenibile si potranno effettuare dal 31 maggio 2022 fino al 07 ottobre 2022 accedendo al Portale dei servizi online del Trentino: www.servizionline.provincia.tn.it
Per informazioni sulle modalità di iscrizione e sull’offerta formativa:
sito internet: http://www.enaiptrentino.it/content/tecnico-superiore-ledilizia-sostenibile
Segreteria
altaformazionevillazzano.segreteria@enaip.tn.it
0461 1727873

realizzato da net wise